redazione@ivespri.it

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

tmb (970 × 250 px)

Direttore Responsabile: Fabio Tracuzzi - direttore@ivespri.it

Direttore Editoriale: Nunzia Scalzo - direttoreditoriale@ivespri.it

Registrazione: Tribunale di Catania n. 7/2006 del 3/3/2006

Sede legale: Via Aloi 26 - 95126 Catania

 

Contatta la redazione: redazione@ivespri.it

Contatta l'amministrazione: amministrazione@ivespri.it


facebook
phone
whatsapp

Editore e ragione sociale:
Vespri società cooperativa

Via Aloi 26 - Catania

P.IVA IT04362690879 - Codice fiscale 93117170873
pec: cooperativa.vespri@twtcert.it

I Vespri @ Tutti i diritti son riservati, 2022

L’incontro a tre, Letta, Calenda, Bonino riserva sorprese

2022-08-09 21:51

Enzo Trantino

Cronaca, Politica, Attualità, Focus,

L’incontro a tre, Letta, Calenda, Bonino riserva sorprese

Sarà utile al Centrodestra il marasma in cui soffoca il centrosinistra?La risposta è positiva ma condizionata: evitare la sottovalutazione.

Un principe orientale spiegava il segreto di un matrimonio felice: lo aveva sperimentato, sposando venti donne, e assegnando un ruolo ad ognuna di esse.

Così, vi era la programmatrice, l’amministratrice, la fattrice che sfornava figli, la vergine che stabiliva i giochi della castità, la politica, la sportiva e così via.

Evitando le sovrapposizioni dei ruoli, assicurava condivisa felicità.

Non conosciamo la qualità delle letture del cattocomunista Enrico Letta; sono, invece, esplose le sue teorie … “orientali” in questa fase agostana.

Così, partenza infelice con parole vuote, per la squalifica iniziale: l’attacco al sistema di voto, al “Rosatellum”, solo che Rosati, era, quando fu acclamato geniale autore, deputato comunista…

Appresa la notizia, ecco venire fuori il grande teorico della politica a forni multipli, roba da ricovero coatto e da contestuale disprezzo per il popolo elettore.

Disastrosa novità: la foto da collocare sul comodino, Letta e Calenda, o meglio Enrico e Carlo, viene sostituita perché trovino posto, Nicola Fratoianni, Angelo Bonelli, Luigi Di Maio – poverino – e  “mister simpatia”, quello del logo… in locazione – scusate la confusione – Bruno Tabacci, che ha conosciuto tutti i letti della politica.

Indicata da tutti come “accozzaglia”, almeno per le insanabili divisioni, impossibilitata a governare per le improponibili geografie variabili, tentano la truffa del “dopo”.

L’incontro a tre, Letta, Calenda, Bonino riserva sorprese.

Perché? Perché il capofila entra in panico, vede crescere nei sondaggi il centro – destra e quindi ricorre alla convocazione dei disperati, Fratoianni nemico acerrimo del governo Draghi e Bonelli, capo dei “Verdi”.

Quindi la scuola di Bisanzio diretta da Letta non trova difficoltà, e inventa con scarso pudore costituzionale classi di invitati a pieno titolo, “Azione” e “+Europa”, e sottoclassi di tifosi, che, stringendosi sempre più la corda dell’evidenza, avranno diritti anomali, che Fratoianni, nuovo e riconosciuto erede del costituzionalista Costantino Mortati, così riassume: “Le differenze non devono diventare ostacolo alla convergenza. Siamo in campagna per impedire alla destra peggiore di avere la meglio”. “Andare contro”, era bestemmia per i radicali, che, invece, sono accucciati. La truffa si complica.

Calenda, piaccia o non piaccia, è di altra statura culturale, e notifica a Letta che lui invece vuole scendere dal “carrozzone”. Bonelli, “verde” di rabbia si affida al “naturale” e gli scaglia l’insulto pronto all’uso: “fascista”.

Questa la triste storia, che, ispirandosi al principe orientale del nostro esordio, moltiplica i letti ma non gli effetti. Semmai dice il comunista Boccia: “Ci saranno i percorsi paralleli”.

Conclusione: sarà utile al centro – destra il marasma in cui soffoca il centrosinistra?

La risposta è positiva ma condizionata: evitare la sottovalutazione.

Il “carrozzone” passerebbe sui corpi di chiunque.

la tua pubblicità
Come creare un sito web con Flazio