facebook
instagram
whatsapp

redazione@ivespri.it

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Direttore Responsabile: Fabio Tracuzzi - direttore@ivespri.it

Direttore Editoriale: Nunzia Scalzo - direttoreditoriale@ivespri.it

Registrazione: Tribunale di Catania n. 7/2006 del 3/3/2006

Sede legale: Via Aloi 26 - 95126 Catania

 

Contatta la redazione: redazione@ivespri.it

Contatta l'amministrazione: amministrazione@ivespri.it


facebook
phone
whatsapp

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

banner per i vespri
ivespri-interno

Editore e ragione sociale:
Vespri società cooperativa

Via Aloi 26 - Catania

P.IVA IT04362690879 - Codice fiscale 93117170873
pec: cooperativa.vespri@twtcert.it

I Vespri @ Tutti i diritti son riservati, 2022

Il Catania vince ancora, ma quanta fatica contro l'ultima

2023-02-12 17:45

Gioele Leonardi

Cronaca, Sport, Focus,

Il Catania vince ancora, ma quanta fatica contro l'ultima

Settima vittoria consecutiva dei rossazzurri ma che contro l'ultima faticano al di là di ogni previsione. Brutto primo tempo con Lodi che sbaglia un rigore

Allo Stadio Angelo Massimino, il Catania vince ancora. Settima vittoria consecutiva che porta altri 3 punti e mantiene il Catania distante dal Locri di 14 punti. E il Catania ha dovuto faticare per vincere, in rimonta, contro l’ultima in classifica. Segno evidente soprattutto nel primo tempo di una esagerata sottovalutazione da parte dei rossazzurri.
Il primo tempo scivola senza un momento di pausa per entrambe le squadre. La prima azione pericolosa la crea il Catania al 6’ con Chiarella, che tira un destro violento parato dal portiere della Mariglianese Cappa, la palla rimbalza tra i piedi di De Respinis che non riesce a finalizzare al meglio l’occasione.
Al 14’ il primo gol lo realizza la Mariglianese, un gran tiro di Maydana porta in vantaggio gli ospiti.
Ultima in classifica contro la prima, il campo parla chiaro, una Mariglianese solida, caparbia e tenace mette in difficoltà, più volte, il Catania e al 20’ ancora pericoli nella trequarti rossazzurra: punizione di Bacio e palla che sbatte contro la traversa.
Al 23’ la squadra Etnea prova a rispondere con Lodi, tiro diretto da calcio d’angolo, ma Cappa ben presente respinge.
Il Catania ha più di qualche opportunità per pareggiare, ma trova davanti il portiere della Mariglianese superlativo, che in diverse occasioni mantiene a galla la sua squadra.
A fine primo tempo, al 46’, calcio di rigore per il Catania, dagli undici metri si presenta Lodi ma Cappa intuisce e para. Secondo rigore sbagliato per il capitano del Catania Francesco Lodi.
Allo Stadio Angelo Massimino, nei primi 45 minuti il Catania, davanti ai suoi tifosi, si trova sotto per il risultato di 1-0
Nella ripresa gli etnei partono bene: al 48’ il pareggio arriva con Russoto che realizza un tiro violento, parato in un primo momento dall’estremo difensore della Mariglianese, ma il rimpallo non lo favorisce e in scivolata arriva Chiarella, che insacca la palla in rete e riporta il match in parità sul risultato di 1-1.
Al 56’ gli uomini di Ferraro provano a fare il 2-1, protagonista dell’azione Russotto che prova a portare in vantaggio la squadra di casa, ma l’intervento sulla linea da parte del difensore della Mariglianese mantiene il match in parità. Ma è al minuto 73 che la partita si sblocca definitivamente con l’assegnazione di un altro calcio di rigore, questa volta, battuto da Sarno che firma il 2-1 e regala altri 3 punti importanti in ottica promozione.

 

Marcatori: 19'Maydana, 48'Chiarella, 79' Sarno

 

Arbitro: Andrea Migliorini