facebook
instagram
whatsapp

redazione@ivespri.it

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Direttore Responsabile: Fabio Tracuzzi - direttore@ivespri.it

Direttore Editoriale: Nunzia Scalzo - direttoreditoriale@ivespri.it

Registrazione: Tribunale di Catania n. 7/2006 del 3/3/2006

Sede legale: Via Aloi 26 - 95126 Catania

 

Contatta la redazione: redazione@ivespri.it

Contatta l'amministrazione: amministrazione@ivespri.it


facebook
phone
whatsapp

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

banner per i vespri

Editore e ragione sociale:
Vespri società cooperativa

Via Aloi 26 - Catania

P.IVA IT04362690879 - Codice fiscale 93117170873
pec: cooperativa.vespri@twtcert.it

I Vespri @ Tutti i diritti son riservati, 2022

In quattro minuti il Catania chiude la pratica

2023-03-05 19:04

Gioele Leonardi

Cronaca, Sport, Focus,

In quattro minuti il Catania chiude la pratica

Dopo un primo tempo equilibrato i rossazzurri nella ripresa passano con Sarao e De Luca, Nel recupero il gol dei padronì di casa con Scolaro

Il Catania non si ferma più e arriva la cecima vittoria di fila e domina anche sul campo del Città di Sant’Agata tereza forza del campionato.

La partita disputata alle ore 15 allo stadio Biagio Fresina vede, ancora una volta, il Catania trionfare.

Un momento decisamente “perfetto” per la capolista che dimostra, ancora, la sua supremazia sulle rivali.

Nel primo tempo la partita è equilibrata, quasi priva di azioni ma al 12’ Palermo prova a portare in vantaggio gli ospiti con un tiro improvviso che però termina alto.

Botta e risposta per il Città di Sant’Agata che al 16’su punizione prova a passare in vantaggio, ma anche qui la palla sale di troppo sopra la traversa.

Nel secondo tempo cambia la musica e dopo 10 minuti di equilibrio, il Catania al 60’ passa in vantaggio grazie all’attaccante Sarao, su un colpo di testa propiziato da Castellini il giocatore insacca a rete e porta la squadra rossazzurra in vantaggio.

Neanche 4 minuti dopo e il Catania raddoppia grazie a De Luca, Sarao prolunga e il giocatore classe 91 è il più veloce di tutti a fiondarsi su un pallone arrivato dalla destra e a buttarlo in rete.

Gli avversari crollano psicologicamente e più volte gli uomini di Ferraro tentano il tris, ci prova soprattutto Rizzo che dalla distanza lascia partire un tiro violento che il portiere del Città di Sant’Agata respinge.

Al 93’ Scolaro rende meno amara la sconfitta con un tiro nel perimetro dell’area di rigore.

Il Giocatore del Città di Sant’Agata approfitta di una difesa dormiente e porta il match sul risultato di 1-2.

Con l’ennesima vittoria il Catania rimane a + 17 dal Locri e si avvicina sempre di più alla lega dei professionisti; agli etnei, infatti, bastano due vittorie per avere la matematica promozione che potrebbe già arrivare settimana prossima in caso di vittoria per gli uomini di Ferraro e di sconfitta per il Locri.

 

Marcatori: 60’ Sarao, 64’ De Luca, 93’ Scolaro

 

Arbitro: Gabriele Totaro