facebook
instagram
whatsapp

redazione@ivespri.it

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Direttore Responsabile: Fabio Tracuzzi - direttore@ivespri.it

Direttore Editoriale: Nunzia Scalzo - direttoreditoriale@ivespri.it

Registrazione: Tribunale di Catania n. 7/2006 del 3/3/2006

Sede legale: Via Aloi 26 - 95126 Catania

 

Contatta la redazione: redazione@ivespri.it

Contatta l'amministrazione: amministrazione@ivespri.it


facebook
phone
whatsapp

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

Settimanale siciliano d'inchiesta

fondato da Carmelo Rapisarda

banner per i vespri
vespri_300x250

Editore e ragione sociale:
Vespri società cooperativa

Via Aloi 26 - Catania

P.IVA IT04362690879 - Codice fiscale 93117170873
pec: cooperativa.vespri@twtcert.it

I Vespri @ Tutti i diritti son riservati, 2022

A Catania due importanti appuntamenti per la formazione socio-politica dei cattolici

2023-11-06 12:11

redazione

Cronaca, Attualità, Focus,

A Catania due importanti appuntamenti per la formazione socio-politica dei cattolici

Una cinquantina di allievi di GenerAzioni, ha incontrato l'arcivescovo mons. Luigi Renna, soffermandosi sul significato dell'impegno dei cattolici

La formazione all'impegno sociale e politico torna decisamente al centro della pastorale della Chiesa e di alcuni suoi ordini religiosi. Con un obiettivo ben preciso: educare le persone di buone volontà, soprattutto i giovani, a spendersi più attivamente e responsabilmente all'interno delle istituzioni della politica, delle organizzazioni del volontariato e degli enti del Terzo settore. Trattandosi di percorsi educativi, che non si esauriscono di sicuro nell'arco di una giornata o di un convegno, è fondamentale progettare un cammino a più tappe che, a partire da un solido progetto formativo, preveda momenti seminariali, informativi, laboratoriali, di confronto delle esperienze.

In questo scenario, Catania rimane un interessante laboratorio di idee e progettualità, una officina di pensiero che, oltre i partiti, i movimenti e gli schieramenti, è sempre capace di sviluppare modelli di impegno socio-politico che restituiscano centralità all'ascolto delle persone, all'elaborazione di proposte, all'assistenza alle fasce più deboli, al mentoring dei giovani. Questi ultimi, per quanto desiderosi di autonomia ed indipendenza, hanno comunque bisogno di guide autorevoli da parte degli adulti.

Sabato scorso, il 4 novembre, l'arcivescovado di Catania ha ospitato una tappa del cammino itinerante di connessioni di GenerAzioni, il progetto politico dell'istituto Pedro Arrupe di Palermo, di ispirazione gesuitica, diretto brillantemente da padre Gianni Notari, già parroco della chiesa del SS.Crocifisso dei miracoli a Catania.

Una cinquantina di allievi di GenerAzioni, di età compresa fra 18 e 55 anni, hanno incontrato l'arcivescovo mons. Luigi Renna, soffermandosi sul significato dell'impegno politico e sociale dei cattolici. Successivamente, si sono intrattenuti per discutere con il prof. Rosario Faraci, docente di Management all'università di Catania, sul paradigma della generatività sociale applicato al fare impresa, in particolare al mondo delle start up e delle imprese sociali. Ed è proprio con un'impresa sociale che gli allievi di GenerAzioni si sono incontrati nella pausa pranzo, conoscendo direttamente i progetti e le esperienze della cooperativa di comunità Trame di Quartiere all'interno dello storico quadrilatero di San Berillo.

A seguire, nella sede provinciale delle Acli, c'è stato un laboratorio con due originali espressioni di generatività nell'ambito dell'innovazione sociale: la Pmi innovativa Behaviour Labs, rappresentata dal suo fondatore Daniele Lombardo, e la start up innovativa Guardian, rappresentata dal suo co-fondatore Antonio Leonardi. La prima opera nel campo della robotica applicata ai soggetti con disturbi di apprendimento, in particolare i bambini affetti dai problemi di autismo; la seconda invece è un'applicazione informatica sulla sicurezza delle persone, in particolare le donne, per le strade, i quartieri e i rioni delle grandi città.

È stata una giornata, dunque, ricca di suggestioni e di spunti che ha introdotto i partecipanti di GenerAzioni, coordinati da Francesco Patanè, ad una maggiore comprensione di temi di economia ed impresa.

Sabato prossimo, l'11 novembre, a villa San Saverio, sede della Ssc dell'Università di Catania, prenderà il via il secondo seminario di formazione all'impegno sociale e politico, promosso da Cantiere per Catania e dall'Ufficio per la pastorale dei problemi sociali e lavoro dell'Arcidiocesi di Catania. E' un progetto che andrà avanti nelle prossime settimane, soffermandosi sui seguenti temi legati alla partecipazione: costruzione della città; infrastrutture; ambiente; comunità; economia; periferie e povertà; intelligenza artificiale e democrazia. Cantiere per Catania è il gruppo di fedeli laici dell'Arcidiocesi che, coordinati dall'ex prefetto Claudio Sammartino, ha già elaborato  due importanti documenti in occasione delle elezioni politiche nazionali e di quelle amministrative catanesi, avviando un serio percorso di riflessione sulla centralità della responsabilità nell'impegno sociale e politico. L'ufficio per la pastorale dei problemi  sociali e lavoro dell'Arcidiocesi, guidato da don Piero Sapienza svolge da sempre un importante compito educativo in favore dei cattolici catanesi e quest'anno si prepara con grande attenzione alla partecipazione alla Settimana sociale dei cattolici, in Italia che si svolgerà a Trieste dal 3 a 7 luglio.